Giorgio Faletti, album postumo “Anche dopo che tutto si è spento”: data di uscita e tracklist

fonte articolo e foto – newsly.it – musica – nico donvito

S’intitola Anche dopo che tutto si è spento l’atteso disco postumo di Giorgio Faletti, artista a tutto tondo che ci ha lasciato nell’estate del 2014 a causa di un tumore ai polmoni. Scrittore, attore, compositore, pittore, comico e cantante: tutto questo è stato e resterà per sempre, anche grazie a questo nuovo progetto discografico, in uscita il prossimo 25 novembre, giorno del sessantaseiesimo anniversario dalla sua nascita.

“Con i miei ormai fedeli compagni di viaggio, con i quali ho condiviso due anni di lacrime, sorrisi, progetti, applausi, ho aperto l’ennesimo cassetto, quello chiuso a doppia mandata, quello più difficile nel quale infilare le mani, quello delle sue canzoni inedite, pezzi di vita rimasti imprigionati sull’isola dove approdava come un naufrago” racconta la moglie Roberta.

ANCHE DOPO CHE TUTTO SI E’ SPENTO tracklist

  1. Un uomo di carattere (inedito)
  2. Le donne di Perez (inedito)
  3. Va tutto bene (inedito)
  4. Confessioni di un pianoforte (inedito)
  5. Unisex (inedito)
  6. La corsa all’oro (inedito)
  7. Il tappeto rosso (inedito)
  8. Signor tenente
  9. The show must go on
  10. Nudi
  11. Identikit
  12. L’ombra
  13. L’assurdo mestiere

Il disco conterrà ben sette brani mai pubblicati e sei tracce considerate tra le più belle del suo repertorio musicale, tra cui la celebre Signor tenente, classificatasi al secondo posto del Festival di Sanremo nel 1994 ed aggiudicatasi anche il prestigioso Premio della critica.

“Di tutte le sue vite, la musica era la più importante – scrive l’amico di sempre Massimo Cotto – avesse dovuto scegliere, non avrebbe indicato la comicità, la scrittura, lo sport, la pittura, la cucina, tutti luoghi dove eccelleva in modo impressionante e, per noi comuni mortali, deliziosamente fastidioso. Giorgio amava la canzone come niente altro. Componeva in continuazione. Ascoltate con attenzione i brani che ha scritto. Alcuni di loro sono fra le cose più belle della canzone italiana degli ultimi vent’anni”.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: