Il punto a “Croce”

Il PUNTO a… CROCE”
Editoriale a cura del Nostro Direttore Giornalista
STEFANO CROCE
Numero 41 del 07/06/17

“Quando al Terrorismo si unisce il Panico”

Alle volte nè ferisce più il panico che il terrorismo?

Più il vetro che la spada, almeno nelle manifestazioni di massa non chiuse? Torino docet.

Certo, quel panico era da isteria innescata dal pericolo terroristico. Ma, a differenza del terrorismo, le misure preventive per ridurre i danni da panico di folla sono più agevolmente a portata di Prefetto e Sindaco.

Come per gli edifici frequentati dal pubblico sono imposti estintori e porte antipanico, così per le manifestazioni di massa di piazza spetta ai pubblici poteri competenti, volta per volta, autorizzarle solo in luoghi consoni e con agevoli vie di fuga, adeguare la presenza di forze dell’ordine e presidi medici. E, soprattutto, adottare provvedimenti congrui a ridurre la pericolosità.

Primi fra questi, le ordinanze anti-vetro e anti-alcool, e la tolleranza zero verso i venditori abusivi di bottigliette.

L’ordinanza anti-vetro incostituzionale? Fake news o favola metropolitana, se non ne avesse parlato il Questore di Torino.

Scherziamo pure con i fanti, ma lasciamo in pace i Santi articoli della Costituzione. E non confondiamo.

La Consulta aveva a suo tempo dichiarato incostituzionale una norma similare contenuta nel pacchetto sicurezza, ma solo «nella parte in cui consente che il Sindaco, quale ufficiale di governo, adotti provvedimenti a ‘contenuto normativo ed efficacia a tempo indeterminato’ al fine di prevenire pericoli per la sicurezza urbana, anche fuori dai casi contingibili e urgenti».

Dunque, le ordinanze antivetro sono possibili, ed anzi doverose, ma vanno prese caso per caso, appunto nei «casi contingibili e urgenti»: quali l’oceanico raduno torinese, con i connessi rischi per la pubblica incolumità.

Se corre rischi di incostituzionalità una generalizzata ordinanza anti-vetro per ogni raduno e in ogni tempo… bhè costituzionale quanto doverosa appare, invece, quella specifica, contro alcol e vetro, per uno specifico evento di massa. Torino docet.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: