Il punto a ” Croce “

“Il Punto… a CROCE”
Editoriale a cura del Nostro Direttore Giornalista STEFANO CROCE

NUMERO 13 di Giovedì 20/04/17

“SENZA SE E SENZA MA…”

Stavolta niente tifo, campanilismi e sfottò arbitrali, ed arbitarii. La Juventus, una Squadra Italiana, ha battuto in Champions l’Undici di Club più forte al Mondo.

Nella tana del Barça, dove si sognava un’altra notte del Psg, la Vecchia Signora lascia agli ex eroi blaugrana soltanto il nervosismo, lo scarso fair play e le continue proteste verso l’arbitro. Neymar e Iniesta sono gli unici a crederci, ma Suarez non si rende mai utile e Messi spreca oltre il dovuto. La frustrazione degli uomini di Lucho è lo specchio del dominio juventino nei 180 minuti, della superiorità fisica, tattica e sul piano del coraggio di Max Allegri.

Remuntada? Neanche l’odore. La Juventus va in semifinale di Champions con immenso merito, a petto gonfio, perché il Barcellona dei marziani, in due partite, non solo ne ha presi tre, ma non ne ha fatto neanche uno ai bianconeri.

Per rendere al meglio le dimensioni della mancata remuntada basta citare il minuto della prima, e unica, parata di Buffon al Camp Nou: l’ottantesimo.

Per il resto è un inutile e infruttuoso forcing catalano contro il muro bianconero.

Merito di una fase difensiva al limite della perfezione in una partita nella quale, è inutile negarlo, contava solo quello.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: