Jackie Evancho, la storia della teenager che canta per Trump

fonte articolo e foto – sorrisi.com – musica – valentina cesarini.

La sedicenne mezzosoprano nota per «America’s Got Talent» è l’unica ad aver detto subito di sì alla Casa Bianca

Si è discusso molto in questo periodo sulla cerimonia di insediamento di Donald Trump. Oggi venerdì 20 gennaio Donald John Trump diventerà il 45° presidente degli Stati Uniti d’America. Durante la celebrazione che lo vedrà pronunciare il discorso d’insediamento, ci sarà anche il consueto concerto ed è proprio sulla scelta degli artisti musicali chiamati a inaugurare la nomina del presidente che si è discusso: sembra infatti che i rifiuti alla partecipazione siano stati molti, da Andrea Bocelli Bruce Springsteen (che si esibì per l’insediamento di Obama). L’unica cantante che ha risposto subito sì è la teenager Jackie Evancho, mezzosoprano sedicenne diventata nota grazie alla quinta edizione del programma tv America’s Got Talent.

Da oggi fino a domenica la Casa Bianca sarà costellata da una serie di eventi: Jackie canterà oggi alle 9.30 ora locale (qui in Italia nel pomeriggio). Ricordiamo che per Barack Obama nel 2008 avevano cantato artisti del calibro di Aretha Franklin, Mariah Carey, il sopracitato Bruce Springsteen, Bono degli U2, Demi Lovato e nel 2013 Beyoncé, James Taylor e Kelly Clarkson.

Chi è Jackie Evancho? Andiamo a scoprirlo.

LA BIOGRAFIA

Jacqueline Marie “Jackie” Evancho nasce a Pittsburgh (USA) il 9 aprile 2000. Nonostante definisca la propria musica “crossover”, come i nostrani Il Volo, la sedicenne è ad oggi considerata la più giovane cantante lirica al mondo. La sua carriera inizia a decollare infatti nel 2010 grazie al programma “America’s Got Talent”, quando Jackie ha solo 10 anni.

La bambina scatena la commozione e la standing ovation del pubblico grazie alla sua interpretazione del brano di Puccini “O mio babbino caro”.

Nel 2015 esce il singolo, accompagnato dal video, di “All of the Stars“, un brano pop con cui la Evancho dà prova della propria capacità di essere contemporanea, nella sua interpretazione comunque classica. Il video ottiene circa due milioni di visualizzazioni.

Alle polemiche legate alla scelta della giovane di esibirsi per la Casa Bianca, Jackie ha risposto «Penso solo che questa performance sia dedicata al mio paese. Quindi se le persone hanno intenzione di odiarmi, è per una causa sbagliata.»

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: