Mancano poche ore allo scadere del misterioso countdown dei Daft Punk

fonte articolo e foto – rollingstone.it –

Alla mezzanotte di stasera, sapremo se i Daft Punk faranno un nuovo tour mondiale o se qualche Internet troll si è preso gioco dei nostri sentimenti

Allo scadere della mezzanotte, quando il 26 ottobre diventerà il 27, capiremo finalmente se dietro al countdown sul sito alive2017.com ci sono davvero i Daft Punk.

Il fatto che il duo francese abbia chiamato Alive 1997 e Alive 2007 i loro precedenti tour mondiali farebbe pensare a un terzo, ma potrebbe anche risolversi tutto con una bufala. A parte la scritta ALIVE tutta in maiuscolo, il sito offre ben poco. Ma è nel codice HTML della pagina che si nascondono gli indizi:

CONTACT CONFIRMED
PRINT TRANSMISSION
48 51 24 2 21 03
34 03 118 15
51 30 26 N 0 7 39
40 7128 74 0059
35 6895 139 6917
23 5505 46 6333
39 0200 1 4821
33 7206 116 2156
TRANSMISSION INTERRUPTED
…LISTENING…
…LISTENING…
NO SIGNAL DETECTED. RETRY IN 10s…
RETRY IN 9s…
RETRY IN 8s…
RETRY IN 7s…
RETRY IN 6s…
RETRY IN 5s…
RETRY IN 4s…
RETRY IN 3s…
RETRY IN 2s…
RETRY IN 1s…
SIGNAL DETECTED…CONNECTING
CONTACT CONFIRMED
PRINT TRANSMISSION
RA 0h 42m 44s Dec 41 16 9
TRANSMISSION TERMINATED REMOTELY
…LISTENING…
SIGNAL DETECTED…CONNECTING
CONTACT CONFIRMED
PRINT TRANSMISSION
“ALIVE”
TRANSMISSION TERMINATED REMOTELY
…LISTENING…
…LISTENING…
NO SIGNAL DETECTED. RETRY IN 10s…
RETRY IN 9s…
RETRY IN 8s…
RETRY IN 7s…
RETRY IN 6s…
RETRY IN 5s…
RETRY IN 4s…
RETRY IN 3s…
RETRY IN 2s…
RETRY IN 1s…
NO SIGNAL DETECTED.
START SLEEP ROUTINE
WAKE DATE 2016-10-27
//SHEP LOGGED OUT

Tutto fa sembrare a un tentativo di connessione da qualche altro pianeta, per via dei termini usati che rimandano alle missioni spaziali. Apparentemente i numeri che seguono il primo “PRINT TRANSMISSION” sembrano casuali, in realtà coincidono con le coordinate geografiche di Parigi, Los Angeles, Londra, New York, Tokyo, San Paolo, Ibiza, Indio (la città californiana che ospita il Coachella) e una località nei pressi di Perth, in Australia.

Dopo vari tentativi di contatto, all’ennesimo “NO SIGNAL DETECTED” il fantomatico personaggio rimanda il risveglio (di cosa?) al 27 ottobre 2016. Questo succede un attimo prima del log out, ed è qui che scopriamo l’identità di chi scrive. È Shep, il personaggio del film animato dei Daft Punk (Interstella 5555). Nella storia del cartone uscito nel 2003, Shep è l’eroe che riesce a riportare i suoi idoli (una band chiamata Crescendolls) nel pianeta natale, dopo che erano stati rapiti individui senza scrupoli per diventare un fenomeno da palcoscenico sul pianeta Terra.

Ora, chi ha buona memoria ricorderà che Shep alla fine muore sacrificando la propria vita per salvare i Crescendolls e vedere libera la donna che ama, Stella, ovvero la bassista della band. Dobbiamo dedurre che Shep non è morto e sta per tornare insieme a Guy Man e Thomas? Mettiamola così, se tutta questa faccenda del sito e del countdown di risolverà con uno scherzetto di Halloween anticipato, almeno abbiamo trovato una buona scusa per rivederci l’ultimo saluto di Shep a Stella, nulle note calde del Fender Rhodes di Something About Us:

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: