Renzo Rubino: nuovo singolo LA LA LA

Fonte articolo e foto – newsly.it – musica – nico donvito.

Tempo di nuova musica per Renzo Rubino, cantautore pugliese che, a tre anni distanza di dal suo ultimo progetto discografico, torna con il singolo “La La La”. Vi proponiamo di seguito il videoclip ufficiale ed il testo della canzone.

Il brano, in rotazione radiofonica da venerdì 3 marzo, anticipa l’uscita del suo terzo album di inediti intitolato “Il gelato dopo il mare”Renzo Rubino è reduce dal successo di due secondi posti consecutivi al Festival di Sanremo, nel 2013 tra le Nuove Proposte con “Il postino (amami uomo)” e nel 2014 con “Ora” nella categoria Campioni. Per accompagnare il lancio del singolo, è stato realizzato il videoclip ufficiale di “La La La”, diretto dal regista Giacomo Triglia.

Il gelato dopo il mare | Tracklist

  1. Fiabe
  2. La vita affidata all’oroscopo della gazzetta
  3. Cosa direbbe Lucio
  4. La La La
  5. Giungla
  6. Colpa del tempo
  7. Il segno della croce
  8. Superinutile
  9. Ridere
  10. Sbatto la testa
  11. Margarita
  12. Pregare

La La La | Testo

Cerco parole, che dicono il bello di noi
ma quelle vere, mi sembrano stupide e poi
sotto il mio letto, è nascosta la felicità
quella del nascondino, che tanta paura mi fa
penso, così, per il piacere del gelato
la fretta nel mangiarlo
e il dolore che mi ha provocato
penso, così, per lo schiaffo ricevuto
il dolce che ha lasciato
cosa è giusto e cosa è sbagliato

Aaaascoltare è lalala
sporcarsi le mani è lalala
sbagliare con la tua testa
e poi chiedere scusa è lalala
vegeteriano è lalala
il prosciutto crudo è lalala
il pensiero radical chic quasi mai è lalala
un passo alla volta è lalala
il rock’n’roll è lalala
ma Lady Gaga seminuda
al piano forte è più lala, lala

Avere un tattoo non fa da apripista
indossare il capello non fa di sé un artista
seguire la moda, vestire comico
do più spazio alla pelle, al mio lato comodo
penso, così, per la bellezza del geranio
era triste, trascurato, l’ho curato ed è rifiorito
penso, così, per la certezza della strada
in un angolo poco asfaltato
a gambe nude sono cresciuto

Con un tuo bacio sono lalala
imparar a star soli è lalala
disegnare sul vetro rimarrà sempre lalala
Papa Francesco è lalala
gli addominali son lalala
ma l’abbuffata con gli amici sarà sempre più lalala
il pensiero livero è lalala
perdere tempo è lalala
‘i vizi fanno male ma porca miseria’ son lalala
Sorrentino è lalala
la carta per terra non è lalala
ascoltare la stessa canzone a ripetizione è lalala
ascoltare la stessa canzone a ripetizione è lalala
ascoltare la stessa canzone a ripetizione è lalala

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: