TuneCore esordisce anche in Italia

fonte articolo e foto – rollingstone.it – redazione.

Finalmente anche gli artisti indipendenti italiani avranno accesso alle migliori opportunità di pubblicazione musicale e distribuzione digitale in tutto il mondo con la garanzia di ricevere sempre il 100% dei propri proventi.

TuneCore, fornitore internazionale di servizi di Publishing Administration e distribuzione di musica digitale, arriva finalmente in Italia.

Da oggi TuneCore.it consentirà agli artisti italiani di raccogliere il 100% dei proventi ricavati dai servizi di streaming, dalle vendite negli store digitali, dalle royalties sui diritti d’autore e dalle opportunità di licenza di sincronizzazione, il tutto convertito direttamente in valuta locale sul conto in banca dei musicisti.

Saranno gli stessi artisti, inoltre, a decidere di includere la propria musica nei circa 150 store inclusi nelle partnership digitali chiuse da TuneCore che comprendeno, fra gli altri, iTunes, Spotify, Apple Music, Google Play e Amazon Music. Tutti i musicisti indipendenti avranno così l’opportunità di vendere e condividere il proprio lavoro in mercati importanti e crescenti in tutto il mondo come Australia, India, America Latina, Africa e Russia, senza ovviamente dimenticare Europa e Stati Uniti.

I clienti di TuneCore Italia potranno avvalersi anche di servizi appositamente studiati per artisti locali, come Music Raiser, MusicOFF o della partnership con Believe Digital che offrirà l’accesso a una varietà di servizi avanzati come la gestione internazionale delle campagne, compravendita e marketing digitale online, gestione e distribuzione video, distribuzione fisica e tanto altro ancora.

Iscriversi a TuneCore Italia è semplice: a ogni tipologia di file caricato sulla piattaforma corrisponde un costo fisso, per esempio un singolo costa 9,99€ mentre per un album gli artisti album pagheranno 29,99€ il primo anno e 49,99€ in quelli successivi, con una tantum di 9€, invece, si può far richiesta per il servizio di raccolta dei proventi YouTube.

Insomma con TuneCore a un costo d’iscrizione corrisponde la garanzia di ricevere sempre il 100% dei propri proventi, mantenendo sempre il totale controllo creativo e proprietà della musica, e mantenendo così nelle proprie mani il proprio futuro nella musica.

Leave a Comment

Rate this by clicking a star below: